Menu

CO2

FONDAMENTI

L’anidride carbonica (CO2) è un gas incolore ed inodore, esistente nell’atmosfera terrestre e pericoloso se presente in alte concentrazioni. La quantità di CO2 nell’aria è in genere pari a circa 0,04% ovvero 400 ppm. Quando le persone e gli animali la espirano, questo gas si miscela velocemente all’aria dell’ambiente, anche in locali interni ben aerati. 

Le persone avvertono un maggior tenore di CO2 con la manifestazione di sintomi di stanchezza e di una crescente difficoltà di concentrazione. Gli ambienti piccoli, in cui si trattengono molte persone (per es. le sale per meeting), accentuano più velocemente gli effetti negativi. 

Per ottimizzare le relative contromisure, come l’aumento dell’afflusso di aria pulita, è importantissimo che i moderni sistemi di controllo climatico misurino anche il tenore di CO2, oltre ad altre grandezze come umidità relativa e temperatura. La concentrazione di CO2 è considerata un indicatore importante per la qualità dell’aria indoor.

VALORI INDICATIVI

CO2 - VALORI INDICATIVI

TECNICA DI MISURA

La tecnica di misura si basa sul principio NDIR (sensore ad infrarossi non dispersivo). Questo sensore di gas funziona come spettroscopio ed analizza anche quali siano le lunghezze d’onda fra un dispositivo emittente di luce e un ricevitore.

CALIBRAZIONE

Tutte le sonde sono pre-calibrate e, in applicazioni normali, hanno una durata di vita maggiore di 15 anni. Se utilizzati in applicazioni «indoor», la funzione di auto-calibrazione rende superflue ulteriori operazioni di taratura dei sensori.

Video