Menu
Ritornare alla pagina precedente
01/05/2017

Aria migliore per migliori ­prestazioni

Aria migliore per migliori ­prestazioni

Sappiamo tutti che durante i meeting in ambienti chiusi, l’aria dopo poco tempo diventa irrespirabile ed il ­rendimento cala sensibilmente. Tali situazioni sono quasi sempre collegate alla pessima qualità dell’aria ambiente.

Situazioni così spiacevoli non devono ­affatto verificarsi. Con i display CO2 di ­Rotronic la qualità dell’aria si può facilmente misurare e in base ai risultati è poi possibile adottare le misure adeguate.

In un ambiente chiuso nel corso delle ­normali attività occorrono ogni ora circa 25–35 metri cubi di aria fresca a persona. In tal modo è garantito che i valori di anidride carbonica (CO2) restino inferiori a circa 1.000?ppm (ppm = parti per milione [grandezza che rappresenta la quantità di anidride carbonica nell’aria] ) e che le ­sostanze volatili emesse dall’uomo ­vengano eliminate in misura sufficiente. Per confronto la concentrazione di CO2 all’aperto è di circa 400?ppm. Il valore di CO2 è un buon indicatore della qualità dell’aria indoor. Durante riunioni in sale di piccole dimensioni affollate il consumo di aria aumenta rapidamente e la capacità di concentrazione si riduce note­volmente. La misura della CO2 risolve il problema. Alfred Freitag, ­Responsabile Vendite per la Svizzera durante una riunione alla ­Be­limo Automation AG, fa notare che il valore di CO2 ­presente nella stanza è salito sopra i 1.200 ppm e consiglia di areare il locale. A quel punto il contenuto di CO2 nell’aria ­diminuisce rapidamente e la concentrazione dei partecipanti ritorna alla normalità.

Il diritto all’aria buona

Ogni persona ha diritto a respirare aria sana negli ambienti chiusi (OMS). Per ­ambienti di lavoro la Legge san­cisce che la qualità dell’aria e il clima ­ambientale non devono rappresentare un rischio per la salute dei lavoratori. Non esistono norme per l’ambito privato, la cui cura spetta al singolo individuo. Tuttavia le normative edili esigono l’efficienza energetica degli edifici, raggiungibile solo se essi sono ermetici. Ne deriva che i cambi d’aria non control­lati non sono più possibili. Martin ­Bänninger, Direttore di SVLW (Associa­zione Svizzera per l’igiene dell’aria e dell’acqua) sostiene al riguardo: «Nella maggior parte delle normative edili cantonali oppure dei regolamenti edilizi dei comuni si stabilisce il principio che un edificio non può mettere a rischio la vita e la salute dei suoi utenti.» Inoltre gli edifici devono essere costruiti in conformità alle regole dell’arte edilizia, concretizzate in norme, direttive e bollettini (SIA, SITC).

Accurata progettazione di impianti di ventilazione

Oggi un adeguato apporto di aria ­fresca non è cosa scontata: nelle case a risparmio energetico, non è accettabile che l’areazione degli ambienti avvenga tramite l’apertura delle finestre. Una buona qualità dell’aria negli edifici non si ottiene con una regolare areazione dei locali – occorrono sistemi per il controllo del clima. ­Pertanto i committenti e i progettisti di impianti di ventilazione devono attenersi ai requisiti delle Direttive SITC «Normative igieniche per impianti e sistemi di ventilazione» e interventi di manutenzione devono essere pianificati con regolarità per gli impianti più complessi. «La ­manutenzione del sistema dovrebbe avere una priorità elevata», sottolinea Alfred Freitag. Affinché gli impianti di ventilazione funzionino in sicurezza e ­restino perfettamente sanificati, occorre progettarli, realizzarli ed effettuare manutenzioni con molta precisione.

Per controllare l’efficienza degli impianti di ventilazione si possono quindi impiegare i display CO2 di Rotronic, che se necessario consentono anche la lettura di dati tramite chiavetta USB. Alfred­ ­Freitag risponde alla domanda, sul mo­tivo per cui Belimo abbia deciso a favore dei display CO2 di Rotronic: «Il CEO di ­Rotronic ­Michael Taraba ci ha fornito una consulenza molto competente. Si è personalmente occupato di valutare le nostre esigenze. Inoltre per noi era fondamentale visualizzare i dati misurati, che con il display ­Rotronic si leggono chiaramente. Finora Rotronic si è dimostrata un partner affidabilissimo». Oltre a ciò, il display Rotronic consente una valutazione completa della qualità dell’aria: misura CO2, umidità e temperatura. Analizzando tali parametri si possono intraprendere adeguate contromisure.

Belimo Automation AG

Belimo è leader mondiale nello sviluppo, nella produzione e nella commercializzazione di attuatori per la regolazione e il controllo di impianti di riscaldamento, ventilazione e ­climatizzazione. Il core business è costituito da attuatori e attuatori idraulici. Belimo è un’azienda tecnologica, quotata in Borsa, che impiega circa 1.400 dipendenti in tutto il mondo. Dal 1975 sviluppa, produce e com­mercializza attuatori elettrici per valvo­le a ­farfalla e valvole per impianti di riscal­damento, ventilazione e climatizzazione (HVAC).